© 2019 by Studio Legale Corte - Piazzale Principessa Clotilde 6, 20121 Milano - tel +39.02.6570969 - email: paola.corte@foodlaw.it

Polizza Assicurativa  LLoyd's n. AEA00005718

  • Avv. Paola Corte

Diritto Alimentare: etichettatura prodotti alimentari- rapporti tra Reg. UE 1169/2011 e D.L.vo 109/9

Aggiornato il: 9 mag 2019



Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato, in data 5 dicembre 2016, una nuova circolare in tema di etichettatura alimentare avente ad oggetto i rapporti tra normativa comunitaria e normativa nazionale.

Come è noto, le informazioni che devono essere fornite al consumatore in merito agli alimenti sono oramai disciplinate dal Reg. UE 1169/2011. Tale Regolamento stabilisce espressamente, all'art. 38 che “Quanto alle materie espressamente armonizzate dal presente regolamento, gli Stati membri non possono adottare né mantenere disposizioni nazionali salvo se il diritto dell’Unione lo autorizza”.

La vecchia normativa nazionale, data dal Decreto Legislativo 109/92, deve quindi intendersi superata nelle parti che riguardano aspetti regolamentati dal Regolamento UE 1169/2011.

Questa circolare del MISE fornisce alcuni chiarimenti interpretativi, in particolare rendendo note le risposte fornite dalla Commissione in merito ad alcuni dubbi di compatibilità tra alcune disposizioni nazionali contenute nel Decreto Legislativo 109/92 ed il Regolamento UE 1169/2011.

La circolare prende in esame i seguenti articoli del Regolamento UE 1169/2011:

  • Art. 2 del regolamento - Artigiani alimentari e collettività.

  • Art. 8 del regolamento - Ragione sociale riportata in forma abbreviata (sigla o acronimo)

  • Art. 8.7 del regolamento - Raccordo tra il Reg.(CE) 607/2009, art.56.6 e il Reg.(UE) 1169/2011, art.8.7

  • Artt. 12 e 13 del regolamento - Imballaggi esterni, regalistica stagionale e confezioni apribili

  • Art. 14 del regolamento - Distributori automatici

  • Art. 17 del regolamento - Nome generico dell’ingrediente utilizzato in denominazione di vendita

  • Artt. 18, 19 e 20 del regolamento - Denominazione degli ingredienti utilizzati in forma concentrata o disidratata e ricostituiti al momento della fabbricazione

  • Artt. 19 e 20 del regolamento - Acqua nella produzione dell’aceto

  • Art. 26 del regolamento - Applicazione del regolamento esecutivo (UE) 1337/2013

  • Artt. 32 e 33 del regolamento - Indicazione delle “Assunzioni di riferimento” (Reference intakes). 7 11.Allegato V, punti 1, 2 e 18 del regolamento – Deroga all’indicazione della dichiarazione nutrizionale.

  • Allegato X, punto 1 del regolamento - Deroghe dall’obbligo del TMC

  • Allegato X, punto 2 del regolamento - Data di scadenza e condizioni di conservazione (All.X.2.b, ultimo comma)

per vedere e scaricare la circolare, clicca qui

#dirittoalimentare #circolare #RegUE11692011 #DecretoLegislativo10992 #chiarimentiinterpretativi #StudioLegaleCorte

27 visualizzazioni